fbpx

28 Febbraio, 2020

Sapote: proprietà e benefici

Il sapote è un frutto molto in voga nelle diete e nella cosmesi, per le sue proprietà nutritive e per i benefici che apporta dal punto di vista dell’integrazione di molti principi nutritivi.
Il mamey sapote è un frutto dell’America centrale, ricorda nel sapore alcuni frutti autunnali italiani, anche se nel nostro paese è poco conosciuto, è reperibile solo in sparute attività commerciali specializzate in frutta esotica o in prodotti biologici di nicchia.


Cos’è il sapote

Il nome scientifico è “Pouteria sapota”, oggi chiamato comunemente sapote, era già consumato dalle antiche popolazioni autoctone come gli Aztechi e i Maya che abitavano i territori dell’attuale Messico e Guatemala.

Il sapote, oltre che per un uso alimentare, è molto usato in cosmesi perché previene l’invecchiamento cellulare della pelle e dei capelli.

Il frutto ha un colorito esterno beige, mentre l’interno è di un arancione molto vivo, le dimensioni sono variabili da un diametro di pochi centimetri fino alla grandezza di un piccolo cocomero.

Le proprietà

Il sapote è un nutriente con proprietà davvero eccellenti e a basso impatto calorico.
In una porzione di frutto fresco di 200 gr, troviamo solo 2 grammi di grasso e circa 200 calorie.

La componente maggiore è rappresentata dai carboidrati con circa 40 gr, le fibre sono 10, le proteine 2, la restante parte è tutta acqua.

Il sapote è un frutto dalla prevalenza vitaminica, è ricchissima di vitamine A, B2, B3, B6, C ed E, non mancano i sali minerali come il potassio (con percentuali simili alle banane) e il manganese.
Gli estratti di sapote vengono utilizzati per dare nuova vita a capelli che perdono consistenza e sono sciupati, grazie alla presenza di acidi grassi come gli Omega 6 e Omega 9.
L’olio di sapote è un ottimo rimedio per la dermatite seborroica della pelle e per evitare la degenerazione della struttura dei capelli.

I benefici del sapote

Tutte le vitamine del gruppo B danno energia subito disponibile per tutta l’attività motoria delle persone, sia nella vita quotidiana, ancor di più per quella sportiva.
Il sapote con il suo importante contenuto vitaminico, è in grado di rallentare il decadimento del tessuto celebrale causata dai danni del tempo, favorendo l’attività sinaptica è molto usato in cosmetica per le sua proprietà salvifiche per la pelle e i capelli.

La concentrazione di vitamine è superiore di due volte a quella che si trova nelle arance.
Dal sapote si può estrarre un potente olio essenziale utile per curare l’escoriazioni e le dermatiti della pelle.
In commercio il sapote per uso cosmetico è venduto anche sotto forma solida come burro con il quale realizzare degli impacchi per i capelli e soprattutto nel caso di doppie punte.

Le vitamine del gruppo B, ottimizzano l’attività neurale e quindi il processo mnestico, in aggiunta sono un ottimo stabilizzatore dell’umore, ecco perché il frutto è usato per realizzare alcuni integratori specifici.

L’apporto di vitamina C, è un corroborante del sistema immunitario, prevenendo i malesseri stagionali.
Il sapote con la sua cospicua percentuale di vitamina del gruppo E, aiuta l’organismo a rallentare la degenerazione cellulare dall’invasività dei radicali liberi, alcuni cosmetici lo utilizzano per combattere la degenerazioni dei tessuti.

Il sapote è un ottimo integratore di sali minerali e svolge un’azione idratante marcata, considerata l’elevata presenza di acqua.


Come utilizzarlo

Si può mangiare come un qualsiasi frutto a crudo, oppure come olio essenziale o crema di burro sui capelli e sulla pelle per impacchi e per un uso topico.


Controindicazioni Come tutti i prodotti naturali non sono riscontrabili particolari controindicazioni, tranne quelle dipendenti d’allergie e intolleranze.

SCOPRI I NOSTRI PRODOTTI